Crea sito
0

Organizzare il guardaroba.

<<Non ho niente da mettermi>>. Quante volte abbiamo pronunciato questa frase fissando un armadio pieno zeppo di vestiti e in preda a un vero e proprio attacco di panico? A me capita 7 giorni a settimana, 12 mesi all’anno.
forse vado un po controcorrente ma io alla frase che <<l’abito non fa il monaco>> non ho mai creduto. I vestiti che indossiamo sono la copertina del libro, e inevitabilmente il prossimo osserverà il nostro outfit per farsi una prima e immediata impressione di noi (e sarà poi solo il tempo a poterla confermare o meno).
Ecco perchè, sin dal primo giorno che ho potuto scegliere i miei abbinamenti (dimenticando quelli improponibili anni 90’ che mia madre mi faceva indossare) ho posto attenzione alla scelta di ogni capo o accessorio e di conseguenza alla loro conservazione. Perchè si sa, comprare è facile ma si rischia di ritrovarsi con un numero infinto di capi di cui ci si può facilmente dimenticare. Una corretta organizzazione dell’armadio, invece, può aiutare a gestire i capi e individuare velocemente l’outfit perfetto per la giornata.
Oggi vediamo quindi alcuni consigli che mi hanno aiutato a mantenere ordine e conservare separatamente le varie categorie di abiti: pantaloni, jeans, maglioni giacche.

  1. Dividere i capi in base alle stagioni: tenere a portata di mano gli abiti che si utilizzano attualmente.
  2. Appendere alle grucce (meglio se sottili, per risparmiare spazio) i capispalla più ingombranti o i vestiti più delicati che tendono a rovinarsi.
  3. Nei cassetti riporre maglie, t-shirt e maglioni.
  4. Conservare solo i capi che indossiamo veramente e della giusta taglia.
  5. Conservare le borse su delle mensole per evitare che perdano la forma.
  6. Utilizzare per l’intimo i divisori per cassetti.

Avere un guardaroba pulito e ordinato permette di sentirsi meglio con se stessi e creare abbinamenti fantasiosi e senza stress. Cosa state aspettando? Andate a costruire il vostro, funzionale e curato.

No Comments

Leave a Reply

*